Patara

PataraViaggiando da Kaş a Fethiye si arriva al Gelemiş villaggio nel punto meridionale della pianura Xanthos-Esen. Sparsi nella zona paludosa e tra le dune di sabbia della costa esposta a erosione della sabbia resti della città antica Patara sono visti. Il nome della città è "Padaura" nella lingua luvia / etrusca. La parola "pa" significa "acqua" e "ura" significa "terra" e di conseguenza, il nome della città significa "terra paludosa / terra del fiume ". Sembra che l'ingresso si estende fino alle montagne del Tauro, nel nord durante la preistoria è stato riempito con il limo trasportato dal torrente Patara nel tempo e, quindi,, formato una piccola baia.

In tempi dell'antichità, varie strutture sono state costruite intorno alla baia e l'area è stata utilizzata come porto della città di Xanthos, capitale della regione Licia. La città che è cresciuta con l'afflusso di persone provenienti da altre città della Licia in seguito divenne noto come "Ptari". La città coniata la prima moneta durante l'era Licia. Si prosperato enormemente e costruito un grande tempio in onore del dio Apollo. E 'diventato il secondo più grande centro di oracle / profezia del Mediterraneo.

PataraPatara fu occupata dai Persiani nel corso del 5 ° secolo. Ha aperto le sue porte ad Alessandro in 333 A.C.. Successivamente, passò nelle mani degli Egiziani, Seleucidi e abitanti di Rodi. Infine, è stato incluso all'interno della Federazione Licia. È uno dei 6 grandi città all'interno della Federazione. Durante l'era Pax Romana, d'altronde, quando il commercio marittimo sviluppato, divenne un porto dove i cereali effettuata dall'Anatolia sono stati conservati e spediti. Quando Apollon è venuto per essere identificato con Gesù Cristo divenne un centro religioso e un luogo frequentato dai santi cristiani.

Il porto è stato completamente riempito con il limo trasportato dal torrente Patara e trasformato in una palude. I resti sono stati in gran parte ricoperta di sabbia a causa di erosione. C'è un faro nella parte occidentale del porto. Iscrizioni in lingua licia si trovano in questa struttura che si presume essere a due piani. La struttura contiene un silo cereali / Granarium costituito da 8 camere a parità di dimensioni. A nord della Granarium un mausoleo è visibile. La facciata anteriore è impreziosita da quattro colonne. Un acquedotto, 6 m di altezza, sembra aver portato acqua alla città da Letoon. Nella necropoli di un tipo di Licia tomba monumentale e sarcofagi in pietra scolpita con iscrizioni in lingua Licia sono considerati. Giù dalla necropoli verso il mare, la città cancello d'ingresso nella forma di un arco trionfale è visibile.

PataraSembra che l'arco di trionfo è stato costruito dal popolo della Licia in nome di Modesto, il Governatore Licia. Nella parte occidentale dell'arco trionfale un podio di pietra è stato dissotterrato in una massa di terra. L'esistenza di una ceramica appartenente al periodo classico e una testa Apollon suggerisce che qui era il fondamento del famoso Tempio di Apollo. Nel sud ci sono i resti di uno stabilimento balneare romana che comprende cinque grandi camere. Nel nord dello stabilimento balneare sono i resti di una basilica bizantina visibile. Si sostiene che la basilica fu costruita sulle fondamenta della casa dove nacque St.Nicholaus. Era nato a Patara, ma, impegnata nelle sue attività religiose in Myra e vi morì.

Booking.com

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*